Regione Lombardia

Certificati anagrafici

Ultima modifica 4 maggio 2017

Certificati anagrafici

Stato di famiglia, residenza, cittadinanza, esistenza in vita, vedovanza, godimento dei diritti politici

Cos'è
Si chiamano certificati anagrafici tutti quelli, previsti dal DPR n° 223 del 30.05.1989, che vengono rilasciati sulla base dei dati anagrafici.
L'art. 23, comma 1, indicata i certificati anagrafici tipici che sono: certificato di residenza e di stato di famiglia. Questo certificati possono anche certificare situazioni precedenti al momento del rilascio e si chiamano allora certificati storici di residenza e di famiglia.
In base al comma 2 però l'ufficiale d'Anagrafe può rilasciare ogni altra posizione desumibile dagli atti anagrafici. Interpretando estensivamente questo comma si rilasciano normalmente i seguenti certificati: nascita anagrafica; cittadinanza, stato libero, vedovanza ed esistenza in vita.

Imposta di bollo
I certificati anagrafici sono soggetti all'imposta di bollo fin dall'origine ai sensi della tab. a) allegata al DPR n° 642 del 26.10.1972. Per questo motivo il loro rilascio prevede l'imposta di bollo se l'uso per il quale viene richiesto non è compreso nelle esenzioni stabilite dalla tab. b) dello stesso DPR o da singole leggi specifiche.
L'art. 22 del DPR intitolato "solidarietà" prevede che tutti coloro che sottoscrivono, ricevono, accettano o negoziano atti non in regola con l'imposta di bollo sono obbligati in solido per il pagamento dell'impostra, delle pene pecuniarie e delle eventuali soprattasse. Per questo motivo una circolare del ministero delle finanze richiede che in calce all'atto emesso in esenzione dall'imposta di bollo venga specificato l'uso (l'articolo di esenzione).

A cosa serve
I certificati anagrafici servono a certificare le risultanze degli atti anagrafici e vengono richiesti all'Ufficiale d'Anagrafe per gli usi amministrativi più svariati.

Per l'esigenza di agevolare il cittadino nei rapporti con la P.A. è stata introdotta da tempo l'autocertificazione in base alla quale il cittadino può presentare una propria dichiarazione al posto del certificato. Tutti i certificati anagrafici sono sostituibili con autocertificazioni quando siano rivolti a P.A. o a privati che erogano pubblici servizi.

L'autocertificazione può essere prodotta anche ai privati che vi acconsentano. In tal caso è necessario corredare il documento con una dichiarazione in cui si acconsente il privato al trattamento dei propri dati personali.

L'autocertificazione non è soggetta ad imposta di bollo e la verifica della sua autenticità compete in tutto e per tutto all'ufficio che la riceve.

Varie
Recenti iniziative legislative volte a tutelare la privacy dei cittadini hanno ridotto al minimo indispensabile i dati che devono essere inseriti nei certificati anagrafici. Lo stato di famiglia non deve più riportare l'indicazione dei rapporti di parentela tranne in casi particolari in cui specifiche disposizioni lo richiedono e la paternità e maternità vengono indicate solo a richiesta degli interessati.

Gli atti anagrafici sono pubblici, per questa ragione i certificati anagrafici si rilasciano a chiunque ne faccia richiesta. La legge non pone nessuna limitazione ma una circolare del ministero dell'interno invita gli ufficiali d'anagrafe a far compilare una richiesta qualora un certificato venga richiesto da persone estranee al nucleo familiare.

Costi
Il costo dei certificati anagrafici è il seguente:

  • Per certificati in bollo € 16,00 + € 0,52
  • Per i certificati in carta semplice € 0,26
  • Esistono dei certificati che sono esenti anche dai diritti di segreteria ad esempio quelli richiesti per uso militare o per la legge sull'adozione.
  • Per i certificati storici si applicano Euro 0,26 di diritti per ogni nome.

Certificazioni anagrafiche storiche

Stato di famiglia e/o residenza

Il certificato di residenza storico ed il certificato di stato di famiglia storico documentano i cambiamenti di abitazione o di composizione del nclueo familiare nell'ambito del Comune di un cittadino o della sua famiglia.

Consentono un controllo della situazione anagrafica durante uno o diversi periodi determinati.

Il certificato di residenza storico viene rilasciato, di norma, immediatamente, il certificato di stato di famiglia storico viene rilasciato dopo due giorni.

I certificati possono essere ottenuti presentandosi all'Ufficio Anagrafe del Comune di Castelverde, scaricando l'apposito modulo allegato.

Costi
Certificato di residenza storico:

  • in carta semplice € 2,58 per diritti di segreteria;
  • in carta legale € 16,00 per marca da bollo + € 5,16 per diritti di segreteria

Certificato di stato di famiglia storico:

  • in carta semplice € 2,58 per ogni persona risultante dallo stato di famiglia alla data richiesta;
  • in carta legale € 16,00 per marca da bollo + € 5,16 per ogni persona risultante dallo stato di famiglia alla data richesta.

Le certificazioni storiche possono essere rilasciate anche a persone diverse dal diretto interessato.