Regione Lombardia

Comunicazione di impatto acustico

Ultima modifica 27 ottobre 2017

In base alla legge 447/1995, che stabilisce i principi fondamentali in materia di tutela dell'ambiente abitativo dall'inquinamento acustico, coloro che intendono aprire un'attività di pubblico esercizio, devono presentare presso l'Autorità di Pubblica Sicurezza il modulo relativo (in allegato in fondo alla pagina).

Ai fini della presente legge si intende per:

  • inquinamento acustico: l'introduzione di rumore nell'ambiente abitativo o nell'ambiente esterno tale da provocare fastidio o disturbo al riposo e alle attività umane, pericolo per la salute umana, deterioramento degli ecosistemi, dei beni materiali, dei monumenti, dell'ambiente abitativo o dell'ambeitne esterno o tale da interferire con le legittime fruizioni degli ambienti stessi;
  • ambiente abitativo: ogni ambiente interno a un edificio destinato alla permanenza di persone o di comunità ed utlizzato per le diverse attività umane, fatta eccezione per gli ambienti destinati ad attività produttive per i quali resta ferma la disciplina di cui al decreto legislativo 15 agosto 1991, n. 277, salvo per quanto concerne l'immissione di rumore da sorgenti sonore esterne ai locali in cui si svolgono le attività produttive;
  • sorgenti sonore fisse: gli impianti tecnici degli edifici e le altre installazioni unite agli immobili anche in via transitoria il cui uso produca emissioni sonore, le infrastrutture stradali, ferroviarie, aeroportuali, marittime, industriali, artigianali, commerciali e agricoli; i parcheggi; le aree adibite a stabilimenti di movimentazione merci; i depositi dei mezzi di trasporto di persone e merci; le aree adibite ad attività sportive e ricreative;
  • sorgenti sonore mobili: tutte le sorgenti sonore nn comprese sopra;
  • valori limite di emissione: il valore massimo di rumore che può essere immesso da una o più sorgenti sonore nell'ambiente abitativo nell'ambiente esterno, misurato in prossimità dei ricettori;
  • valori di attenzione: il valore di immissione che segnala la presenza di un potenziale rischio per la salute umana o per l'ambiente;
  • valori di qualità: i valori di rumore da conseguire nel breve, nel medio e nel lungo periodo con le tecnologie el e metodiche di risanamento disponibili, per realizzare gli obiettivi di tutela previsti dalla legge.

Modulo impatto acustico pubblico esercizio

Allegato 37.00 KB formato pdf
Scarica