Regione Lombardia

Esercizio del diritto di voto assisitito

Ultima modifica 17 maggio 2017

Per agevolare l'accesso al voto è stata introdotta la possibilità, per l'elettore affetto da grave infermità, di richiedere al Comune di iscrizione elettorale l'apposizione di un timbro (denominato AVD) sulla tessera elettorale personale che attesti il diritto permanente all'esercizio del voto assistito, evitando di richiedere le certificazioni mediche in occasione di ogni tornata elettorale.

Possono richiederlo gli elettori portatori di handicap che hanno diritto al voto assistito (coloro che, per ragioni di grave infermità, hanno il diritto di essere accompagnati all'interno della cabina da un altro elettore, al fine di poter validamente esprimere il proprio voto).

La domanda va presentata all'Ufficio Elettorale utilizzando l'apposito modulo e corredata dalladocumentazione sanitaria attestante esplicitamente che l'elettore è impossibilitato ad esercitare autonomamente il diritto di voto.

Le certificazioni mediche richieste a tale scopo dovranno essere rilasciate immediatamente e gratuitamente, nonchè in esesnzione da qualsiasi diritto o applicazione di marche.

Nel caso in cui la richiesta venga presentata da elettore non vedente, è sufficiente l'esibizione del libretto nominativo id pensione nel quale sia indicata la categoria.

La domanda firmata potrà essere presentata anche da persona diversa dall'interessato, purchè in possesso di delega su carta semplice, fotocopia del documento di identità dell'interessato e della tessera elettorale dell'interessato in originale.

Modulo per richiesta di voto assisitito

Allegato 26.00 KB formato pdf
Scarica