Regione Lombardia

Rilascio del passaporto

Ultima modifica 27 ottobre 2017

Per ottenere il rilascio del passaporto o le autorizzazioni amministrative relative all'espatrio di minori, si deve presentare la necessaria documentazione presso l'Ufficio Passaporti dei commissariati di P.S. del luogo di residenza, di domicilio, lavorativo o della Questura se non è presente sul territorio alcun commissariato. Il modulo di richiesta è disponibile presso gli uffici, oppure può essere scaricato qui o dal sito della Polizia di Stato.
E' possibile anche compilare il modulo di richiesta allo sportello dell'Ufficio Anagrafe del Comune di residenza.

N.B.: Dal 4 febbraio 2003 la legge ha elevato a dieci anni la validità del passaporto, eliminando l'obbligo del rinnovo quinquennale. I passaporti rilasciati dopo il 4 febbraio 2003 hanno una validità di 10 anni.
I passaporti rilasciati prima del 4 febbraio 2003 e tuttora in corso di validità, potranno essere prorogati fino ad un massimo di 10 anni dalla data del rilascio, presentando la relativa richiesta presso gli uffici competenti per il rilascio del passaporto.

Esempio: se il mio passaporto è stato rilasciato il 3 febbraio 2003, secondo la precedente normativa dovrebbe essere rinnovato alla scadenza dei 5 anni (3 febbraio 2008). Con la nuova legge posso estenderne fin d'ora la validità a 10 anni e cioè fino al 3 febbraio 2013, recandomi presso uno degli uffici preposti.

Ricordiamo che il passaporto, di qualunque tipo, per essere idoneo all'ingresso nella maggior parte dei Paesi, deve avere una validità di almeno sei mesi oltre il periodo di permanenza previsto.

Documentazione

  • 2 foto formato tessera identiche e recenti di cui una autenticata (anche a cura del personale dello stesso ufficio di polizia se si va di persona, o da parte del competente funzionario dell'ufficio comunale);
  • 1 marca per concessioni governative di € 73,50 per passaporto;
  • 1 attestazione di versamento di euro 42,50 per il libretto a 48 pagine sul c/c postale n. 67422808 intestato a: Ministero dell'economia e delle finanze - Dipartimento del tesoro; la causale è: "Importo per il rilascio del passaporto elettronico".
  • Un documento di riconoscimento valido;
  • Le fotografie dei richiedenti che si presentano personalmente possono essere autenticate presso gli uffici competenti, con un documento di riconoscimento valido.
  • Se si è in possesso di passaporto scaduto, va allegato alla nuova richiesta. Se la richiesta di passaporto viene presentata a seguito di smarrimento o di furto, è necessario allegare la denuncia di smarrimento o di furto.

Dal 25 novembre 2009, non è più possibile iscrivere i minori sul passaporto del genitore, tutore o altra persona delegata ad accompagnarli, ma si prevede che questi ultimi siano muniti di passaporto individuale e che per poter aggiornare la fotografia, la validità temporale del loro passaproto sia differenziata in base all'età:
1) minori di anni 3 (non compiuti): validità triennale
2) minori dai 3 ai 18 anni (non compiuti): validità quinquennale;
3) maggiori di 18 anni: validità decennale.

Se viaggia solo nei paesi dell'Unione Europea, è sufficiente la carta di identità valida per l'espatrio. In tutti i casi devono essere i genitori a presentare la domanda.

  • Tutti i minori di età inferiore ai quattordici anni devono viaggiare accompagnati o con l'indicazione dell'affidamento, quindi se viaggiano con persone diverse dai genitori, bisognerà compilare anche una "dichiarazione di accompagno" firmata dai genitori, che non neceessita di marca da bolli, per l'adulto al quale è affidato;
  • Restano valide tutte le iscrizioni effettuate prima dell'entrata in vigore delle nuove disposizioni normative fino alla scadenza del passaporto sul quale sono riportate. Così come, qualora il passaporto del genitore sia ancora valido, sarà possibile l'inserimento della sola fotografia all'atto del compimento del decimo anno di età del minore già iscritto (salvo il caso in cui ci si dovesse recare negli USA);
  • Il genitore (coniugato/convivente così come separato/divorziato) che richiede il passaporto per il figlio minore deve avere l'assenso dell'altro genitore. In mancanza dell'assenso dell'altro genitore verrà richiesto il nulla osta del Giudice tutelare.

Religiosi e missionari

Allegare la seguente documentazione:

  • 2 foto formato tessera identiche e recenti di cui una autenticata (anche a cura del personale dello stesso ufficio di polizia, se si va di persona);
  • attestato rilasciato da superiori dell'ordine religioso, da cui si evince la sede e la durata della missione.

Dal 15 marzo 2010 sono entrate in vigore le nuove modalità di rilascio del passaporto elettronico con l'attuazione delle procedure relative alla rilevazione delle impronte digitali.

I minori di anni 12 sono esenti dalla deposizione delle impronte.

Le modalità e la documetnazione da presentare rimangono invariate, il cittadino dovrà poi recarsi al competente Ufficio passaporti della questura per la rilevazione delle impronte digitali nei seguenti giorni:

  • lunedì e venerdì 08.30 - 12.30
  • mercoledì 08.30 - 16.30

Il Dirigente la Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale, al termine dell'istruttoria, procederà al rilascio del passaporto che sarà spedito, per la consegna, al Comune di residenza, ovvero se richiesto potrà essere ritirato presso gli sportelli della Questura.
In caso di impedimento del richiedente, il passaporto potrà essere ritirato da persona munita di delega formalizzata mediante autentica della firma dell'interessato.

I passaporti rilasciati anteriormente alla data di avvio della suddetta procedura mantengono la loro validità sino alla naturale scadenza.